News > Eridano Consigli di Coltivazione

Eridano Consigli di Coltivazione: La Cipolla

LA CIPOLLA: Scheda tecnica di coltivazione

 

 

Nome scientifico: Allium cepa

Famiglia: Liliaceae

Terreno ideale: sciolto, drenante e arieggiato

pH ideale: da 6 a 7

Quando trapiantare: dopo 40 giorni dalla semina con altezza delle piante di circa 15 cm

Sesto d'impianto: 15 – 20 cm tra le piantine e 30 cm tra le file

Mantenimento: controllo delle infestanti con ripetute sarchiature

Consociazioni Consigliate: carote, anguria, zucchine, ravanelli, prezzemolo, insalate, cetriolo, carciofo, rapa rossa

Sconsigliate: piselli, cavoli, cavolfiori

Irrigazione: attenzione a troppa acqua che potrebbe favorire marciumi indesiderati

Preparazione del terreno: vangatura o aratura a 15 – 20 cm

Concimazione: letame maturo o stallatico pellettato. In generale poco esigente, si accontenta di concimazioni residue da precedenti impianti

Clima ideale: mite, resiste bene al freddo

Esposizione solare: pieno sole

Quando raccogliere: quando lo stelo si secca e si piega

Rotazione culturale: coltivare cipolle dove precedentemente sono state coltivate zucche, zucchine, o solanacee, e non dove sono state coltivate liliacee.

Avversità principali: peronospora, marciume radicale

Insetti e parassiti: mosca della cipolla

Conservazione: fare asciugare 1 – 2 giorni al sole e poi conservare in luoghi bui e ventilati, possibilmente avvolte in trecce, anche per svariati mesi.

CURIOSITA' SULLA CIPOLLA

 

Contiene quercetina, un flavonoide che previene osteoporosi, asma, malattie virali e infiammatorie, svolge funzioni antiossidanti e anti-cancerogene e aiuta a combattere il colesterolo.

 

Tagliare le cipolle è un compito difficile: come evitare di piangere dopo pochi secondi?

Usando un coltello affilatissimo, mettendole in freezer 10-15 minuti prima di tagliarle

 

Quasi tutti, nel nostro frigorifero, conserviamo insieme cipolle e patate.

Sbagliatissimo: le cipolle assorbono l'umidità delle patate e vanno a male velocemente

 

La cipolla (specialmente cruda) può avere effetti deleteri sull'alito.

Per prevenirlo ci sono diversi rimedi: un cucchiaino di senape, foglie di menta o prezzemolo, semi di caffè seguiti da un bicchiere di latte, chiodi di garofano, semi di anice e cardamomo.